Crea sito
Pages Menu
RssFacebook
Categories Menu

Blog

La classe non è acqua (minerale)

L’incrocio degli animali

Posted by on domenica, ottobre 4, 2020 in Casoretto e dintorni, Wurstel | 0 comments

Se il mio videogioco antistress è Pokémon Go, quello di mia figlia è Animal Crossing. Non lo gioca sul cellulare, ma sul Nintendo, apparecchietto dedicato proprio ai videogiochi. Animal Crossing in italiano vuol dire qualcosa come L’incrocio degli animali, ma non bisogna pensare ad allevatori alla ricerca della razza migliore o a scienziati pazzi che creano nuove specie in laboratorio: quello semmai sarebbe Animal Breeding. “Incrocio” è proprio in senso stradale: tu cammini e per la strada incroci, incontri, numerosi...

read more

Ceci preziosi

Posted by on sabato, ottobre 3, 2020 in Fede, Pillole di Blog | 0 comments

Tutti conoscono le proprietà nutrizionali dei legumi (fagioli, lenticchie, piselli, carrube, cicerchie, ceci …), cibo economico dal prezioso apporto proteico e buona alternativa all’eccesso di carne nella nostra dieta. Moltissimi conoscono il detto di Gesù (Matteo 7: 6) che invita a “non gettare le perle ai porci”,  ovvero a non dare cose preziose a chi non è in grado di apprezzarle. C’è anche un ammonimento contro lo spreco. Cosa c’entrano i porci coi legumi? In Umbria, fin da piccola, ho sentito spesso...

read more

L’assistente importuno

Posted by on sabato, settembre 26, 2020 in Pillole di Blog, Wurstel | 0 comments

Per noi poco tecnologici, il proliferare di assistenti vocali su computer, tablet e cellulari è motivo di stupore, stress e talvolta di divertimento. Ogni sistema operativo ha il suo: Windows 10 ha Cortana, Apple ha Siri, Google, con meno fantasia, l’Assistente Google. Poi c’è Amazon, che, non contento di dominare il mercato delle spedizioni e degli e-book, si è inventato il proprio assistente, la famosa Alexa(detta anche Echo Plus). Come tutti sanno, Alexa dispone anche di un supporto fisico, in forma di cilindro o di disco da...

read more

Elogio della mascherina

Posted by on domenica, settembre 20, 2020 in Pillole di Blog, Streghe | Commenti disabilitati su Elogio della mascherina

A parte i negazionisti, molti si lamentano dell’obbligo della mascherina. Per me è diventata quasi una seconda pelle e mi sento nuda se esco senza. Non ha solo vantaggi sanitari. Essa consente di sussurrare imprecazioni e persino (se si sta attente a non bagnarla) di fare le linguacce o i pernacchi. Innumerevoli sono le occasioni in cui la mascherina nasconde il labiale e attutisce i suoni, permettendo di sfogarsi contro la vicina maleducata, il monopattinista spericolato, la collega importuna, lo studente che tira a fregare (dal vivo o...

read more

La brutta parola

Posted by on sabato, settembre 19, 2020 in Scuola e dintorni, Wurstel | Commenti disabilitati su La brutta parola

Quando Arianna era piccola, tra le sue letture preferite c’era un libro illustrato (di cui ho dimenticato il titolo) che insegnava ai bambini ad affrontare frustrazioni di vario genere (gelato caduto, rimproveri da parte dei genitori, litigi coi coetanei ecc.). Ricordo un’illustrazione in cui una dolce bimba con la lacrimuccia diceva Carlo mi ha detto anche LA BRUTTA PAROLA … lasciando alla fervida immaginazione dei giovani lettori quale mai fosse questa parola così orribile. Nella vita di tutti i giorni ci sono...

read more

Letture per la Fase Tre

Posted by on domenica, settembre 13, 2020 in Libri, Scuola e dintorni | Commenti disabilitati su Letture per la Fase Tre

Una seguita pagina Facebook, dedicata alla lettura, ieri sera consigliava il libro Cambiare l’acqua al colibrì. Tenuto conto che tra i best-seller del momento ci sono Cambiare l’acqua ai fiori (Valérie Perrin) e Il colibrì (Sandro Veronesi), può darsi che si tratti di uno scherzo, o che qualcuno abbia inaugurato la strategia del best seller ibrido per conquistare più puybblico tramite sinergie di genere e di target. In ogni caso, per rallegrare il difficile inizio anno scolastico che ci aspetta fin da domani, mi sentirei di...

read more

Un pomeriggio di ordinaria follia

Posted by on domenica, settembre 6, 2020 in Scuola e dintorni | Commenti disabilitati su Un pomeriggio di ordinaria follia

Ennesima circolare: il Collegio Docenti è convocato dalle 15.30 alle 17.30 in data primo settembre eccetera eccetera. Che poi rimane solo la data: le ore si accavallano e lievitano, lasciando tutti frastornati e storditi. Quando scatta l’ora X tutti devono collegarsi. Fremono le chat di ogni gruppo: “Non mi è arrivato il link, oddio, per favore me lo giri?”, e via tutti quanti a smanettare. Poi si apre il collegamento, ma alcuni Google Meet non li gradisce e li sbatte fuori. Prova microfono: quando quattro anni fa ho...

read more

Impressioni di una commissaria interna

Posted by on sabato, settembre 5, 2020 in Scuola e dintorni | Commenti disabilitati su Impressioni di una commissaria interna

Da molti anni la mia collega e amica Barbara Pozzi condivide con un piccolo gruppo di insegnanti le sue impressioni sull’Esame di Stato, in forma di resoconti semiseri. Quest’anno Barbara ha accettato di condividerle anche tramite il Blog, e per questo la ringrazio affettuosamente. Spieghiamo ai lettori che c’è stato un tempo nel quale all’approssimarsi delle commissioni d’esame scattavano le scommesse: in quale bislacco istituto religioso manderanno la Barbara?  Dal Maria Consolatrice al Reginae Mundi, dalle Marcelline...

read more

Cercare l’unto

Posted by on domenica, agosto 30, 2020 in Wurstel | Commenti disabilitati su Cercare l’unto

Mi sa che quello cerca l’unto … A chi ha una buona formazione biblica può venire in mente il profeta Samuele, che percorreva la terra d’Israele alla ricerca di un giovane di belle speranze da consacrare (“ungere”, appunto) come re. O, qualche secolo dopo, pellegrini e proseliti sballottati tra Giovanni il Battista e Gesù di Nazaret in cerca del Messia (in greco Cristo, cioè sempre “unto”). Per non parlare degli “unti del Signore” contemporanei, unti più che altro di cerone da studio...

read more

La fresca frasca

Posted by on sabato, agosto 29, 2020 in Mentre Vivo | Commenti disabilitati su La fresca frasca

Al giorno d’oggi, il termine frasca non è più tanto usato. Al massimo si dice saltare di palo in frasca, a indicare chi passa in modo sconclusionato da un argomento all’altro. Ma, con il declino della civiltà contadina, chi lo dice spesso non ha la minima idea di cosa sia una frasca, e pensa che il palo sia quello della luce (se non quello della lap dance). Frasca, termine attestato sin dal Trecento e di etimo incerto, in senso proprio sta per ramoscello con foglie, fronda, o anche, con valore collettivo, insieme di ramoscelli o...

read more