Crea sito
Pages Menu
RssFacebook
Categories Menu

Blog

La classe non è acqua (minerale)

Fine lavoro mai

Posted by on sabato, novembre 16, 2019 in Mentre Vivo | 0 comments

Il primo museo che abbiamo visitato durante la nostra breve vacanza napoletana (agosto 2019) è stato il Museo Archeologico (MANN), che si poteva raggiungere facilmente a piedi, ed inoltre in certe domeniche è a ingresso gratuito. Nel piano sotterraneo c’è un’ampia sezione egizia, la più antica d’Europa (il nucleo originario venne raccolto a fine Settecento dal cardinale Stefano Borgia – quelli di Lucrezia e del duca Valentino e aperto al pubblico nel 1821). Ho visitato varie collegizioni di antichità egizie, da Torino...

read more

Cretini a sobbalzi

Posted by on domenica, novembre 10, 2019 in New York, Wurstel | 0 comments

Aprile 1995, all’ottavo mese di gravidanza mi ritaglio un pomeriggio per andare al cinema.  Scelgo di andare a vedere Sostiene Pereira (di Faenza, tratto dall’omonimo libro di Tabucchi). Il cinema era il President di Largo Augusto, ora trasformato in showroom di un qualche stilista (ma la facciata è rimasta, ingannando così il passeggiatore distratto). Primo spettacolo della domenica pomeriggio, poca gente.  Tra i pochi c’era un tizio trasandato, grosso, sulla cinquantina, che era seduto tre file davanti a me e, vedendomi...

read more

L’invasione dei MelonTubbies

Posted by on sabato, novembre 9, 2019 in Politica, Streghe | 0 comments

Teletubbies, serie della BBC per bambini (1997-2001, ripresa e rinnovata dopo il 2015). In Italia trasmessa dalla RAI a partire dal 1999. Mostra le avventure di quattro pupazzi parlanti (Tinky-Winky, Dipsy, Laalaa e Po) in un contesto bucolico – collinare. Giorgia Meloni (Roma, 15 gennaio 1977), donna politica italiana, già Ministro per la gioventù nel quarto governo Berlusconi, poi fondatrice e oggi presidente del partito di destra Fratelli d’Italia. Mai avrei immaginato di vedere accomunati nello stesso post una delle tante...

read more

La scuola dei gladiatori

Posted by on domenica, novembre 3, 2019 in Wurstel | 0 comments

Sabato mattina abbiamo completato il nostro weekend lungo d’arte visitando, a Palazzo Reale, la mostra su Giorgio De Chirico. Anche questa altamente consigliabile, nonostante l’esoso biglietto di quattordici euro (dodici per gli insegnanti). Devo confessare che il De Chirico più conosciuto, quello metafisico, quello delle piazze geometriche e deserte, dei manichini, delle muse inquietanti, mi ha sempre un po’ angosciato. Per fortuna, nella mostra non c’è solo questo, ma c’è un’antologia cronologica e...

read more

Il mitico Thor (valdsen)

Posted by on sabato, novembre 2, 2019 in Mentre Vivo | 0 comments

Canova (1757 – 1822) sanno tutti chi è, Thorvaldsen (1770 – 1844) da alcuni viene scambiato per un centrocampista danese del Parma. Si tratta comunque di scultori. A Milano, alle Gallerie d’Italia, c’è appunto, in questo periodo, la mostra Canova e Thorvaldsen. La nascita della scultura moderna, dedicata ad un confronto tra i due grandi scultori, dei quali abbiamo potuto ammirare numerose opere, anche sugli stessi soggetti. Così abbiamo potuto valutare analogie e differenze (a me, e non per nazionalismo, piace più...

read more

Tra Gotham e Topolinia

Posted by on sabato, ottobre 26, 2019 in New York | 0 comments

Quella che gli esperti chiamano share economy avanza in tutti i settori, anche i più imprevedibili. Così, basta installare un’applicazione sul cellulare, e  con Uber ci illudiamo di essere diventati tutti tassisti, o con Airbnb tutti albergatori. Poiché, non solo da noi, a una diminuzione oggettiva delle cifre della criminalità fa da contraltare un’aumentata percezione soggettiva di insicurezza, ecco che la prossima novità (the next big thing, direbbero negli States) sarà la app-vigilante, in cui ci cimenteremo tutti a segnalare...

read more

Quando c’era Mal

Posted by on domenica, ottobre 20, 2019 in Streghe | 0 comments

Alla fine degli anni Sessanta entravo nell’adolescenza, ed ero una fan sfegatata di Mal dei Primitives. Sfegatata e certificata, con tanto di tessera del Fan Club (che aveva sede a Ventimiglia). Io e molte mie coetanee, non solo a Terni, eravamo tutte innamorate del bel cantante gallese, nato nel 1944 col nome di Paul Bradley in un villaggio dall’impronunciabile nome di Llanfrechta. Cantante (stile pop-yé-yé), irresistibile con quel suo accento italo-british, ma anche attore. Allora erano in voga i cosiddetti musicarelli, quel...

read more

Werner Fugazza e il Berretto Nerazzurro

Posted by on sabato, ottobre 12, 2019 in Casoretto e dintorni | Commenti disabilitati su Werner Fugazza e il Berretto Nerazzurro

Fu un colpo di fulmine. Lo vide e si disse: non me ne separerò mai più. Avvenne quel martedì mattina, in via Benedetto Marcello. Werner Fugazza si era preso una giornata di ferie per sbrigare un’incombenza burocratica in zona e, aspettando l’ora di pranzo, bighellonava tra le bancarelle del mercato bisettimanale. Su una di esse, gestita da un cinese dall’aria neghittosa, tra varie cianfrusaglie troneggiava LUI: il più bel berretto nerazzurro che Werner Fugazza avesse visto da decenni. Certo, un osservatore neutrale non...

read more

Accessori da bagno

Posted by on domenica, ottobre 6, 2019 in New York | Commenti disabilitati su Accessori da bagno

Tutti i nostri connazionali che si recano all’estero sanno quanto è difficile trovare, in case o alberghi, un bidet. Ormai è un luogo comune e mi chiedo cosa aspettino i sovranisti nostrani a farne un simbolo di identità nazionale italica (avrebbe più senso, che so, del crocifisso). Ma, negli Stati Uniti, c’è un altro accessorio da bagno che, se devo dare retta all’esperienza vissuta di mia figlia, è pressoché impossibile da trovare: il banale accappatoio di cotone, di spugna o a nido d’ape. Qualche giorno fa, infatti,...

read more

Tempo di grigliate

Posted by on domenica, settembre 29, 2019 in Scuola e dintorni | Commenti disabilitati su Tempo di grigliate

Ricomincia la scuola e con essa le riunioni. Tra le più perniciose ci sono le Riunione di Materia, durante le quali – tra gli altri adempimenti burocratici – ci si deve occupare di Griglie, ovvero di standardizzare i criteri di valutazione dei compiti orali e scritti. A quanto pare, il patrono degli insegnanti è San Giovanni Battista de la Salle (1651-1719), che aprì in Francia le prime scuole professionali.  (Nonostante il nome, santa Scolastica – sorella gemella di san Benedetto da Norcia – non ha competenze nel...

read more