Crea sito
Pages Menu
RssFacebook
Categories Menu

Posted by on sabato, maggio 11, 2019 in New York |

Haunted Academy

Al 120 di Madison Avenue, nel centro di Manhattan, sta l’American Academy of Dramatic Arts, la prestigiosa scuola di recitazione dove si è diplomata Arianna. L’edificio è uno dei più vecchi della zona, costruito nel 1908: osptava inizialmente il Colony Club, il primo club newyorkese per sole donne (naturalmente bianche e ricche). L’Academy lo occupa dal 1963. A ogni piano, dai sotterranei all’ultimo passando per l’ingresso, ci sono grandi foto dei vari anni (dal 1884, anno della fondazione).

Molte leggende circolano su strane presenze nell’edificio. La più inquietante riguarda due giovani attrici: una era la protagonista di uno spettacolo, l’altra la sua sostituta. La protagonista si ammalò la sera della prima, ma la voglia di assistere allo spettacolo era stata tale che si era alzata dal letto e aveva sfidato le intemperie. Si sa che i newyorkesi sono ostinati e non lasciano che una banale tempesta di neve cambi i loro programmi: in Madison Square, non lontano dall’Academy, c’è il monumento a Roscoe Conkling, senatore repubblicano sotto la presidenza Grant, che l’11 marzo 1888 si ostinò a voler andare in ufficio (a piedi, la metropolitana non c’era ancora) e mal gliene incolse. Come Conkling, anche la nostra studentessa morì di polmonite, e la sua amica e sostituta subì la stessa sorte pochi giorni dopo. Dice la leggenda che molti studenti, nel corso degli anni, le hanno viste assistere alle prove nell’aula MG, che sta al pianterreno. Anche in un’altra aula, la MM, più di uno sostiene di aver visto un uomo entrare, assistere alle prove e scomparire nel nulla. A un ex preside è capitato, a tarda sera, di vedere uscire dall’ascensore un uomo che fluttuava nell’aria a mezzobusto. L’apparizione l’ha squadrato e gli ha detto, con la massima calma Non preoccuparti, non sono venuto per te (il protagonista di questa storia è ancora vivo, ultranovantenne). A mia figlia – come ad altri – è capitato, nell’edificio adiacente, che fa da pensionato, di sentire delle voci dall’ascensore in arrivo, poi l’ascensore si fermava di colpo e non c’era dentro nessuno.

Purtroppo l’Academy, con tutto il suo fascino (ha anche un bel rooftop), non è visitabile, a meno che non siate alunni, ex-alunni o accompagnati da un ex-alunno. Quindi, se vi capitasse di incontrare per strada Robert Redford o Danny De Vito, dopo avergli chiesto l’autografo, chiedete loro anche di farvi ammettere nel Sancta Sanctorum dell’arte drammatica.