Crea sito
Pages Menu
RssFacebook
Categories Menu

Posted by on giovedì, settembre 7, 2017 in casalinghe, Streghe |

La dinamica di un asteroide

Non mi sono scandalizzata per la pubblicità del Buondì Motta, quella con la bimba che parla come un politico consumato e la mamma che viene schiacciata da un asteroide (nelle puntate successive tocca al papà e al postino, ma ormai l’effetto sorpresa non c’è più). Francamente, mi avevano stufato le pubblicità edulcorate e bucoliche, tutte con famigliole felici (non a caso si dice Famiglia stile Mulino Bianco), allegri contadini ed ex seduttori dello schermo che parlano con le galline. Mi è sempre piaciuto l’umorismo nero, specie nella variante francese del bête et méchant, stile lo Charlie Hebdo dei tempi d’oro.  Ben venga l’asteroide, quindi (in realtà sarebbe un meteorite). Anche perché, diciamocelo: il Buondì Motta ha sempre fatto abbastanza schifo, è quindi naturale che cerchi di fare parlare di sé con pubblicità scioccanti (la Nutella, per dirne una, non ne ha bisogno). Ricordo, tanti anni fa, una barzelletta in cui l’Innominato (sì, proprio quello del Manzoni), riceveva, sul far del mattino, la visita di un mostruoso gigante, che lo costringeva a un peccato sacrilego: mangiare crudo un frate cappuccino con tanto di saio. Consumato l’orrido pasto, l’Innominato si rivolgeva al gigante in questi termini Chi sei tu, che mi hai costretto a un tanto orribile peccato? E il gigante rispondeva Sono Buondì Motta, che fa di un cappuccino una prima colazione.

Per concludere a proposito di asteroidi: forse non tutti sanno che il professor Moriarty, il Cattivo antagonista di Sherlock Holmes, era un matematico, autore di un pregevole trattato sul Teorema del Binomio, e soprattutto del famigerato libro La dinamica di un asteroide. In un suo racconto (The Ultimate Crime) il grande Isaac Asimov immagina che il libro di Moriarty contenesse il progetto di distruggere la Terra facendola esplodere (la teoria scientifica più accreditata sull’origine della fascia degli asteroidi era quella che immaginava l’esplosione di un grande pianeta situato tra Marte e Giove).

Quindi, forse, chi è inorridito per la pubblicità del Buondì non ha tutti i torti: come ben sanno anche i compianti dinosauri, giocare con gli asteroidi può essere pericoloso.

buondi-motta-1-750x400