Crea sito
Pages Menu
RssFacebook
Categories Menu

Posted by on sabato, marzo 3, 2018 in Fede, Politica |

L’eredità di Martin

Tra le innumerevoli ricorrenze, il 2018 è il cinquantesimo anniversario dell’assassinio del pastore battista afroamericano Martin Luther King. Gli spararono verso le sei del pomeriggio del 4 aprile, mentre era uscito sul balcone del Lorraine Motel di Memphis (Tennessee). Il motel oggi ospita la sede del National Civil Rights Museum. A Memphis, King si era recato per sostenere lo sciopero degli addetti alla nettezza urbana. Come ci ricorda Massimo Rubboli sul settimanale Riforma (2 marzo 2018), King aveva capito la connessione inscindibile tra antirazzismo, diritti civili, nonviolenza, opposizione alla guerra e lotta per la giustizia sociale. Nel maggio 1967 aveva affermato “Penso che sia necessario rendersi conto che ci siamo spostati dall’era dei diritti civili all’era dei diritti umani (…) deve esserci una radicale redistribuzione del potere economico e politico.”

Dopo cinquant’anni, ancora qui stiamo. Ricordiamocelo domani, quando andremo a votare.